Peeling Chimico

Peeling Chimico

Il peeling chimico serve ad accelerare il rinnovamento cellulare dell’epidermide tramite l’utilizzo di un agente chimico applicato sulla pelle che ne stimola l’esfoliazione e la velocità di rigenerazione.

Questo trattamento è adatto a chi desidera attenuare rughe superficiali, cicatrici, acne o macchie cutanee, di varia origine, ed è inoltre efficace per restituire luminosità e levigatezza alla pelle messa a dura prova da stress e invecchiamento.

Il Peeling chimico consiste nell’applicazione sulla pelle di una soluzione composta da uno o più agenti chimici (acido glicolico, acido salicilico, acidotricloroacetico, acido mandelico, ecc.) tramite l’utilizzo di un pennello o cotton fioc. La durata del trattamento è variabile. In genere dura pochi minuti, e dipende sia dalle caratteristiche del paziente sia dal prodotto utilizzato. Una volta ultimato il trattamento verrà applicata una crema lenitiva e si raccomanda al paziente di non esporsi ai raggi solari, per questo è sconsigliato sottoporsi al peeling chimico in primavera inoltrata  e estate. Il ciclo del trattamento prevede 3-4 sedute a intervalli di circa 20 giorni. Seduta dopo seduta i benefici saranno progressivamente visibili e numerosi: le microrughe superficiali si riducono, le eventuali macchie della pelle si attenuano, talvolta fino a scomparire del tutto.

 

Dott. Vittorio Mezza – Medicina Estetica. Svolge la sua attività presso l’ambulatorio polispecialistico di San Fiorano, in via Pallavicino, 30 ed a Piacenza in C.so Vittorio Emanuele II, 36.